• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Bollettino valanghe

bollettino valanghe

Bollettino valanghe

Dopo le nevicate della settimana scorsa (1-6 aprile) il grado pericolo valanghe va da 2 – moderato – a 3 -marcato.

La neve fresca e la neve ventata devono essere valutate con attenzione a tutte le esposizioni al di sopra dei 1800 m circa. Sui pendii erbosi ripidi e nelle basi di pareti rocciose, sono possibili isolate valanghe umide di neve a debole coesione, soprattutto di medie dimensioni.

Con il rialzo termico e l’irradiazione solare diurni, sono ancora possibili valanghe spontanee, soprattutto di medie dimensioni. Queste possono a livello isolato coinvolgere gli strati più profondi del manto nevoso e raggiungere dimensioni piuttosto grandi. Ma soprattutto è necessario fare attenzione agli spessi accumuli di neve ventata. Questi possono distaccarsi con un debole sovraccarico e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni.

Al di sopra del limite del bosco la probabilità di distacco è maggiore. I punti pericolosi si trovano sui pendii ripidi esposti in tutte le direzioni come pure nelle zone in prossimità delle creste, nei canaloni e nelle conche. Le attività fuoripista richiedono esperienza nella valutazione del pericolo di valanghe e una prudente scelta dell’itinerario.

Maggiori informazioni sul sito Valanghe.report.

Left Menu Icon
Right Menu Icon