• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Prevenzione

Terreno ghiacciato: massima attenzione e attrezzatura adatta

Il Soccorso Alpino – Servizio Provinciale Trentino raccomanda di prestare la massima attenzione ai versanti esposti a nord e nei canali in ombra dove spesso il terreno si presenta ghiacciato e la situazione riguarda anche gli strati di neve presenti che si sono trasformati strati in ghiaccio e possono.

Siate prudenti, non sottovalutate il pericolo e munitevi di calzature adatte nonché di idonea attrezzatura. Anche le escursioni più semplici possono presentare difficoltà, si consiglia di portare con sé e non esitare ad utilizzare i ramponi e piccozza da ghiaccio in base alle esigenze e al tipo di escursione programmata.


Si precisa che il manto nevoso, in genere moderatamente consolidato, presenta locali strati fragili inglobati e possibili significativi accumuli da vento critici soprattutto sui pendii molto ripidi oltre il limite boschivo.

Fino a 1800-2000 m di quota con il calo delle temperature il manto nevoso ha subito un generale consolidamento ed assestamento. Tuttavia oltre tale quota ed oltre il limite dell bosco, sui pendii più ripidi e interessati da accumuli di neve ventata, il manto nevoso ha ancora un moderato consolidamento a causa del suo legame con i vecchi strati preesistenti caratterizzati da brine inglobate, cristalli interni sfaccettati e vecchie croste da rigelo o da vento che potrebbero ancora determinare la rottura e la trasmissione delle fratture nel manto stesso, anche con debole sovraccarico.

Il grado di pericolo valanghe permane moderato di grado 2 in alcune aree del territorio provinciale.

Fonte: www.meteotrentino.it


Il Soccorso Alpino Servizio Provinciale Trentino ricorda, in caso di coinvolgimento in valanga di allertare i soccorsi attraverso il Numero Unico Europeo per l’Emergenza 112, contemporaneamente all’azione di autosoccorso necessarie a prestare tempestivo soccorso al travolto.

Foto in evidenza: Camozzi Omar

Left Menu Icon
Right Menu Icon