• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Incidente mortale per un base jumper ieri sera a Dro e ricerche in corso di un escursionista sul Lagorai

Incidente mortale per un base jumper ieri sera a Dro e ricerche in corso di un escursionista sul Lagorai

Giovedì 26 luglio 2018

Sono durate fino a mezzanotte le operazioni di recupero della salma di un base jumper di origine brasiliana di 26 anni. Il ragazzo è stato trovato alla base del Monte Brento (Dro) dopo una segnalazione al Numero Unico per le Emergenze 112 da parte di una cordata che ha avvistato una vela a terra attorno alle 20.30 di ieri sera. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Meridionale ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha trasportato sul posto l’equipe medica, la quale non ha potuto fare altro che constatare il decesso del base jumper. La salma è stata trasportata con la barella portantina fino alla piazzola di Gaggiolo dal personale di terra del Soccorso Alpino, per poi essere portata alla camera mortuaria di Dro.

Sono tuttora in corso le operazioni di ricerca di un uomo del 1947 di Panchià (Tn) che ieri sera non ha fatto ritorno a casa. L’uomo era partito la mattina per un’escursione in montagna, probabilmente sul Monte Cauriol o sul Monte Cardinal (Lagorai). I familiari hanno lanciato l’allarme attorno alle 19.50 non vedendolo rientrare e non riuscendo a raggiungerlo al telefono.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha compiuto un sorvolo nelle zone del Monte Cauriol e del Monte Cardinal. Dopo l’esito negativo di questi primi sorvoli è stata organizzata una squadra del Soccorso Alpino per battere a piedi la zona del sentiero degli Alpini sul Monte Cauriol. Hanno partecipato alla ricerca anche i Vigili del Fuoco, la Guardia di Finanza con un’unità cinofila e il cane molecolare della Scuola Provinciale Cani da Ricerca. Le operazioni sono proseguite fino alle 23.30 circa per poi riprendere questa mattina.

Alle prime luci dell’alba, verso le 6, l’elicottero si è alzato in volo per effettuare un altro sorvolo sul Monte Cardinal e sulla zona di Cima Busa Alta, ma anche questo tentativo ha dato esito negativo. Le due Aree operative Trentino Orientale e Trentino Settentrionale del Soccorso Alpino sono attualmente impegnate con personale di terra per perlustrare la zona del Monte Cardinal sia dal versante di Fiemme che dal versante del Vanoi. Partecipano alle ricerche anche la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco. Seguiranno aggiornamenti.

Left Menu Icon
Right Menu Icon