• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Incidente mortale sulla cima del Monte Ziolera (gruppo del Lagorai)

cima del Monte Ziolera (gruppo del Lagorai)

Incidente mortale sulla cima del Monte Ziolera (gruppo del Lagorai)

Mercoledì 23 ottobre 2019

Un escursionista di Trento del 1950 ha perso la vita sulla cima del Monte Ziolera (gruppo del Lagorai). L’uomo si trovava poco sotto la vetta in compagnia di altre due persone quando in fase di discesa è scivolato sull’erba finendo duecento metri più a valle. Fatali per lui le ferite riportate nella caduta. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze è arrivata verso le 12.50.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero, il quale ha portato sul luogo dell’incidente l’equipe medica e, in una seconda rotazione, due operatori della Stazione Bassa Valsugana. Per l’uomo purtroppo non c’era ormai nulla da fare e il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Una volta ottenuto il nulla osta delle autorità, la salma è stata recuperata e portata alla camera mortuaria di Borgo Valsugana.


In contemporanea si è svolto un altro intervento dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico con due operatori della Stazione San Martino di Castrozza e la Guardia di Finanza di Passo Rolle impegnati a raggiungere un escursionista veneto del 1958 sentitosi poco bene sulla cima del Monte Castelazzo (trekking del Cristo pensante). L’uomo è stato accompagnato a valle in sicurezza fino a Passo Rolle.


Nel pomeriggio, verso le 16.15, altra chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112. Un uomo stava affrontando il penultimo tiro lungo una via di arrampicata sulla cima Cornella, sopra il paese di Mezzolombardo, quando ha perso l’appiglio precipitando per circa venti metri.
Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che lo ha recuperato a bordo del velivolo per il trasporto all’ospedale Santa Chiara di Trento per i traumi riportati nella caduta.

Left Menu Icon
Right Menu Icon