• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Perde la vita una ragazza svedese lanciatasi con il paracadute dal Monte Brento (Dro)

Perde la vita una ragazza svedese lanciatasi con il paracadute dal Monte Brento (Dro)

Giovedì 15 agosto 2019

L’incidente mortale è avvenuto questa mattina verso le 6.45. La ragazza, svedese del 1989, si era lanciata dal Becco dell’Aquila (Monte Brento, Dro) ma dopo aver aperto il paracadute è andata a sbattere contro la parete, probabilmente a causa di una manovra sbagliata, precipitando fino alla base della stessa. Alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente e il compagno della ragazza, che si era lanciato prima di lei e non l’ha vista atterrare, hanno lanciato l’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 alle 7.20.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto una squadra di operatori della Stazione di Riva del Garda e l’elicottero, il quale ha individuato la salma della ragazza alla base della parete dopo un sorvolo. Il medico è stato quindi verricellato ma non ha potuto fare altro che constatare il decesso della paracadutista. Dopo il nullaosta, la salma è stata ricomposta e trasportata alla camera mortuaria di Dro. Per supportare il compagno della ragazza sono stati chiamati gli Psicologi per i Popoli. Intervenuti anche Carabinieri e Vigili del Fuoco. 

Left Menu Icon
Right Menu Icon