• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Incidente mortale sul sentiero che porta al Rifugio Pradidali (Primiero)

Incidente mortale sul sentiero che porta al Rifugio Pradidali (Primiero)

Venerdì 26 luglio 2019

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 9:30 di questa mattina. Una famiglia, composta da genitori e 2 figli di 12 e 14 anni di nazionalità olandese, stava percorrendo il sentiero n.709 che porta dalla Ritonda al Rifugio Pradidali a quota 2.278 m.s.l.m. nel Gruppo delle Pale di San Martino, quando ad una quota di circa 1.800 m.s.l.m. in un tratto dove il sentiero è esposto la donna è inciampata e precipitata per circa 100m nel canale Pradidali.

Il Coordinatore dell’Area Operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto l’elisoccorso e una squadra di 5 operatori della Stazione Primiero. Sul posto era presente un soccorritore che ha potuto effettuare un primo intervento e garantire supporto nelle operazioni. L’elicottero giunto sul posto ha verricellato il medico e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino, ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Si è proceduto immediatamente al recupero del figlio di 12 anni che nel frattempo era sceso lungo il canale e al recupero della salma che è stata ricomposta nella camera mortuaria di Pieve nel Comune di Primiero.

La squadra di Operatori della Stazione Primiero ha poi raggiunto lungo il sentiero il marito e l’altro figlio di 14 anni per accompagnarli in sicurezza a valle.

Vista l’età dei figli e l’evento traumatico, è stato chiesto il supporto degli Psicologi per i Popoli.

Left Menu Icon
Right Menu Icon