• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Incidente mortale sul Lagorai (lago Lagorai, Val di Fiemme)

Lagorai

Incidente mortale sul Lagorai (lago Lagorai, Val di Fiemme)

Giovedì 23 maggio 2019

Non c’è stato nulla da fare per l’escursionista veronese del 1955 che era uscito da solo per un’escursione a piedi verso il Lago Lagorai e che aveva chiesto aiuto al Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 14.30 di oggi, dopo essere scivolato per circa trenta metri in un dirupo in una zona dove è ancora presente la neve. L’operazione di soccorso si è rivelata particolarmente complicata per la difficoltà riscontrata nel localizzare il punto dove si trovava l’uomo, a causa delle scarse informazioni a disposizione e per la mancanza di copertura telefonica.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino ha fatto intervenire l’elicottero per effettuare un sorvolo di ricognizione che ha dato esito negativo. Grazie alle informazioni reperite dai famigliari è stato possibile restringere la ricerca alla zona del Lago Lagorai, dove, all’imbocco di Val Lagorai, è stata trovata la macchina parcheggiata. L’elicottero della Guardia di Finanza ha trasportato in quota una squadra di soccorritori e di finanzieri per un totale di 8 persone. La squadra, notando le tracce della scivolata sulla neve appena a valle del Lago Lagorai a una quota di circa 1700 metri, si è calata con le corde fino a trovare l’uomo trenta metri più sotto ancora in vita, verso le 19. Purtroppo le ferite riportate dall’uomo sono però risultate fatali nonostante il tempestivo intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. Dopo il nullaosta dei Carabinieri, la salma è stata elitrasportata alla camera mortuaria dell’ospedale di Cavalese.

Alle operazioni di ricerca hanno partecipato anche i Vigili del Fuoco, la Guardia di Finanza, la Polizia e i cani da ricerca della Scuola Provinciale Cani da ricerca e catastrofe.

Left Menu Icon
Right Menu Icon