• +0461 233166
  • info@soccorsoalpinotrentino.it

Ritrovata la donna dispersa nei boschi sopra Lagolo

bosco_notte

Ritrovata la donna dispersa nei boschi sopra Lagolo

Mercoledì 11 settembre 2019

È stata ritrovata incolume ma provata, poco dopo le 21 di ieri notte, la donna trentina dispersa dalla tarda mattinata di ieri nei boschi di Lagolo. La donna è stata trovata grazie alla traccia seguita dai due cani molecolari della Scuola provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe in una zona chiamata Doss Qualon, sopra Lagolo. Dopo averle prestato le prime cure, i soccorritori l’hanno trasportata con la barella portantina a valle fino all’ambulanza per accertamenti medici.

La donna era uscita nella mattinata di ieri con il marito per cercare funghi nei boschi di Lagolo. L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato verso le 12 dal marito che l’ha persa di vista e non l’ha trovata al punto in cui era parcheggiata la loro macchina.

Le operazioni di ricerca sono state attivate immediatamente. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto la squadra di terra della Stazione Trento – Monte Bondone, che ha cominciato a scandagliare il bosco, a partire dal sentiero 618 imboccato dai due fungaioli questa mattina e che porta sul monte Bondone. Nel corso della giornata, si sono unite alla ricerca le squadre di altre Stazioni del Soccorso Alpino (Paganella Avisio, Riva del Garda, Rovereto, Ala e Val di Ledro), insieme ai Vigili del Fuoco e alle unità cinofile del Soccorso Alpino, della Croce Rossa e della Scuola provinciale Cani da Ricerca e da Catastrofe che ha inviato sul posto anche un cane molecolare.

Left Menu Icon
Right Menu Icon